versione italianaenglish version

Big Phisics
Gli acceleratori di particelle sono macchine che producono fasci di ioni o particelle subatomiche con elevata energia cinetica sono usate non solo per scopi di ricerca in fisica sperimentale (la cosiddetta Big Physics), ma anche industriali o medici.

E’ nostra convinzione che il presente e il futuro della fisica sperimentale e degli acceleratori di particelle richiedano una stretta collaborazione tra ricercatori e aziende specializzate. SIDeA possiede una vasta esperienza nei sistemi di controllo per acceleratori, nei sottosistemi di timing e sincronizzazione, nella diagnostica di fascio, negli alimentatori e nei sottosistemi in radiofrequenza.

Il nostro gruppo di esperti può essere coinvolto nello sviluppo di sistemi dedicati, oppure nell’integrazione o nella personalizzazione di sistemi già esistenti, sia presso la nostra sede che presso il Cliente. SIDeA può sviluppare sistemi completi di acceleratori di particelle chiavi in mano, partendo sia da specifiche dettagliate del cliente sia da requisiti sperimentali, coprendo le aree relative ai componenti elettronici e ai sistemi di controllo e proponendo al cliente supporto e istruzione nel periodo di progetto e di realizzazione del sistema.

Fra le esperienze documentate possiamo citare:
  • Acquisizione dati integrata per la diagnostica di fascio (faraday cups, slitte, misuratori di intensità di fascio, diagnostica ottica)
  • Strumenti per acceleratori di particelle, sistemi di controllo per alimentatori
  • Sistemi di controllo per motori a step e brushless
  • Sistemi di controllo per modulatori RF e klystron
  • Sistemi di allineamento automatico operanti a temperature criogeniche, soluzioni integrate basate su FPGA (generatori ad impulsi, generatori digitali di funzioni, unità di ritardo…)
  • Schede ottiche per timing e sincronizzazione, reti ethernet real time distribuite di sincronizzazione
  • Soluzioni SCADA integrate
  • Integrazione e supporto EPICS
  • Sviluppo di server OPC e integrazione con basi di dati.
Tra le esperienze più importanti di Sidea nell’ambito degli acceleratori di particelle si annovera lo sviluppo dell’intero sistema di controllo del ciclotrone del CNAO (Centro Nazionale di Adroterapia oncologica), che ha iniziato nel 2011 a Pavia a trattare pazienti oncologici con particelle subatomiche dette adroni.